CAMPAGNA “Terremoto Io non Rischio” 2011

Fonte: Dipartimento della Protezione Civile

CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE: “IO NON RISCHIO”
Il Dipartimento della Protezione Civile dal 2011, con Anpas – Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Reluis – Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, in accordo con le Regioni e i Comuni interessati, promuove e realizza la campagna di comunicazione integrata “Io non rischio”, dedicata alla cultura della prevenzione dai rischi. Si tratta della più importante e diffusa iniziativa nazionale di comunicazione e informazione alla popolazione in tema di prevenzione dei rischi e di diffusione di buone pratiche di protezione civile.
Obiettivi
La campagna mira a stimolare il ruolo attivo dei cittadini nella quotidiana azione di prevenzione, attraverso un percorso di conoscenza e consapevolezza guidato dal volontariato di protezione civile.
Target
La campagna è rivolta a tutti i cittadini, come parte attiva del Sistema nazionale di protezione civile.
Contenuto dei messaggi
I messaggi della campagna sono finalizzati a incentivare nei cittadini le azioni che ciascuno può e deve compiere per contribuire nella riduzione del rischio: conoscere il rischio del proprio territorio per fare scelte consapevoli, prepararsi all’emergenza, affrontarla e superarla. Si ribalta così la tendenza che vuole tradizionalmente il cittadino soggetto passivo di soccorso e non responsabile in prima persona insieme alle istituzioni della propria salvaguardia, di quella della propria comunità e della tutela del territorio che abita. Il claim della campagna è “Io non rischio – buone pratiche di protezione civile”.
Strumenti e mezzi
La campagna di comunicazione integrata “Io non rischio” si svolge nelle piazze d’Italia in un weekend dedicato all’evento nazionale e prosegue tutto l’anno nell’ambito di iniziative locali, workshop internazionali, convegni, eventi culturali. Il sito dedicato è www.iononrischio.it. Lo spot (tv e radio) è in programmazione sulle reti Rai e sui canali social.

Fonte: Dipartimento della Protezione Civile

Condividi sui social 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Argomenti del sito

Ultime news

Seguici sui social

Iscriviti alla newsletter

Vuoi diventare volontario?

Compila il form, ti ricontatteremo al più presto